Agira, la Festa di ringraziamento e del patrocinio in onore di San Filippo – VIDEO

L’11 gennaio si festeggia ad Agira il ringraziamento ed il patrocinio di San Filippo. Si ricordano in particolare due episodi, quello dell’11 gennaio 1693, giorno in cui un terremoto colpì la parte orientale della Sicilia con crolli e morti. Agira subì solo alcuni crolli al castello, ma non ci furono morti e danni gravi. Un altro episodio è legato alla stessa data, ma nel 1826, nella rocca del Ciappazzi si staccò un macigno, due pastorelli furono avvertiti da un’apparizione miracolosa di San Filippo sotto le sembianze di un vecchietto. L’avvertimento salvò la famiglia Pistone, il macigno infatti colpì la loro cassa distruggendola.

I festeggiamenti iniziano il 6 gennaio con la solenne svelata e la traslazione del simulacro di San Filippo sull’altare maggiore.

L’11 gennaio invece iniziano i festeggiamenti con la solenne celebrazione eucaristica del Ringraziamento, con adorazione canto del Te Deum e benedizione.

Ospite quest’anno la comunità calabrese di Favelloni, frazione del Comune di Cessaniti, che ha donato l’olio ed acceso una lampada votiva che arderà tutto l’anno dinnanzi alle spoglie di San Filippo.

Dopo queste celebrazioni è seguita una processione lungo le vie della città.

Alla fine della processione con il rientro in chiesa, il simulacro di San Filippo viene riportato nella sua cappella, dopo la benedizione con il braccio ed il bacio della reliquia del santo.

 

Commenta l'articolo

css.php