Amministrative a Nicosia, un tandem alla guida dell’alleanza civica tra Forza Italia, Partito Democratico ed Udc – VIDEO

Condividi l'articolo su:

Si susseguono le riunioni in vista delle amministrative di primavera che a Nicosia ed in altri comuni ennesi rinnoveranno le amministrazioni ed i consigli comunali.

Sono attualmente due i candidati in pectore alla carica di sindaco: l’uscente primo cittadino Luigi Bonelli e Melo Lizzo che in queste settimane sta tentando di mettere in piedi una squadra di governo.

Il 3 febbraio nella sala del Bar La Piazzetta in largo Duomo si sono riuniti gli esponenti della coalizione rappresentata dai gruppi politici di Forza Italia, Partito Democratico e Udc, con in testa i segretari e commissari provinciali. Erano presenti Salvo Campione, commissario provinciale di Forza Italia, Vittorio Di Gangi, segretario provinciale del Pd e Andrea Maggio, commissario provinciale dell’Udc. Presenti alla riunione anche Antonello Catania, segretario del circolo Pd di Nicosia, i consiglieri comunali Luciana Spedale, Filippo Giacobbe di Forza Italia, Sigismundo Li Volsi e Domenico Scavuzzo del Pd. Gli unici consiglieri comunali di minoranza rimasti all’opposizione in questa fine legislatura. L’incontro è stato moderato da Piergiacomo La Via, ex sindaco di Nicosia.

Sostanzialmente i tre partiti daranno vita ad una lista civica, con un programma alternativo all’attuale amministrazione, ritenuta da tutti gli esponenti politici che sono intervenuti deludente ed inconcludente, Un’amministrazione comunale che ha creato il suo consenso con il clientelismo ed i favori, non ha sviluppato alcun progetto per Nicosia, ha perso molti finanziamenti e quelli ottenuti sono stati frutto del lavoro di precedenti amministrazioni. L’attuale amministrazione comunale ha innalzato le tasse comunali fin dal primo anno in cui ha operato senza ridurle negli anni successivi, come aveva promesso. A fronte di questo sono stati effettuati una serie di lavori pubblici con gli avanzi di bilancio senza finanziamenti esterni o utilizzando la devoluzione di mutui ottenuti da altre amministrazioni comunali. Secondo gli esponenti di questa coalizione Nicosia ha perso di competitività nei confronti degli altri comuni della zona, ha perso la centralità che la caratterizzava e l’economia è arretrata portando con se una riduzione del numero di abitanti soprattutto giovani.

La campagna elettorale si baserà su nuove idee e programmi, ma soprattutto verrà fatta un’operazione verità, portando a conoscenza della cittadinanza nicosiana quanto accaduto in questi cinque anni di amministrazione Bonelli.

La nuova alleanza proposta dai tre partiti è aperta alla società civile ed anche ad altri gruppi politici, si basa solo su programmi seri di sviluppo suggeriti anche dalla stessa popolazione è aperta al dialogo ed al confronto.

In chiusura il moderatore Piergiacomo La Via ha proposto di creare un gruppo di lavoro “capitanato” da un tandem composto da Antonello Catania come candidato sindaco e da Luciana Spedale con vice sindaco. Le due candidature sono state “congelate” in attesa di un incontro risolutore con il candidato Melo Lizzo. Verso questa candidatura non c’è stata chiusura, ma un tentativo di dialogo verrà effettuato in questa settimana con l’apporto dei tre segretari provinciali che tenteranno di raggiungere un accordo con il candidato Lizzo.


Condividi l'articolo su:

Commenta l'articolo