Buona prova del Messina che in casa supera su rigore il Castrovillari – VIDEO

Condividi l'articolo su:

Al terzo tentativo si gioca il recupero della settima giornata tra Messina e Castrovillari. Biagioni schiera un inedito 3-5-2 con Lourencon tra i pali, Zappalà, Ferrante e l’esordiente Sambinha in difesa. A centrocampo gli esterni sono Janse e Barbera, con Genevier, Biondi e Amadio. In attacco schierati Tedesco e Arcidiacono.

Al 5’ punizione dal limite di Genevier respinta dal braccio di Puntoriere, l’arbitro assegna il calcio di rigore e dal dischetto lo stesso Genevier porta in vantaggio il Messina dopo sei minuti dall’inizio del’incontro. Al 12′ Amadio serve Tedesco che salta l’uomo, ma poi calcia alto. Al 35′ Janse serve Tedesco il cui tocco smarca Arcidiacono, ma l’attaccante  perde l’attimo per la conclusione con il sinistro e il suo tiro è ribattuto da Della Guardia. Al 39′ il portiere del Castrovillari respinge con i piedi il diagonale di Arcidiacono, interviene Tedesco che dal limite, con il portiere ancora a terra, spara alto. Al 42′ Galluzzo perde palla in presa alta ed entra in contatto con Zappalà che prova a soffiargli la sfera in scivolata, nasce una rissa con il portiere che spinge due volte il difensore messinese. L’arbitro ammonisce Galluzzo e Zappalà. Si chiude il primo tempo con il Messina in vantaggio con una prova incoraggiante, senza concessioni agli ospiti.

All’inizio del secondo tempo il tecnico Marra ridisegna il Castrovillari con ben quattro cambi. Al 57′ Lomasto per il Castrovillari prende palla su corner calcia in area messinese, ma mette di poco fuori. Dopo 10 minuti è ancora il Castrovillari con Pandolfi che serve Canale, ma da due passi manda a lato. Il Messina con Arcidiacono percorre metà campo, entra in area, ma il suo tiro non inquadra la porta.  Contropiede del Messina con Arcidiacono servito da Amadio, ma  Lomasto riesce a recuperare e a fermarlo. All’89’  il neo entrato Selvaggio riceve da Arcidiacono e crossa per Tedesco che, tutto solo contro Galluzzo si fa parare il tiro. Al 93′ tocca a catalano che ha preso il posto di Arcidiancono, l’attaccante impegna  Galluzzo alla parata in tuffo.

Buona prestazione del Messina, una vittoria di misura con tante occasioni sprecate per chiudere senza patemi d’animo l’incontro. Tre punti fondamentali per uscire fuori dal pantano della zona retrocessione. Il Messina è sempre terz’ultimo con 16 punti.

Domenica prossima il Messina chiuderà il 2018 ed il difficile girone di ritorno in casa contro il Rotonda.

Tabellino:

Messina-Castrovillari 1-0

Messina: Lourencon, Janse (86′ Selvaggio), Barbera (74′ Lundqvist), Ferrante, Zappalà, Sambinha, Arcidiacono (90′ Catalano), Biondi (71′ Aldrovandi), Tedesco, Genevier, Amadio (83′ Mbaye Ba). A disposizione: Meo, Cocimano, Bossa, Traditi. Allenatore: Biagioni.

Castrovillari: Galluzzo, Della Guardia (46′ Canale), Vona, Lavrendi, Ennin, Fioretti (82′ Forgione), Lomasto, Ielo, Lanza (46′ Pandolfi), Indelicato (46′ Corsaro), Purntoriere (46′ Grimaldi). A disposizione: Caparro, La Pietra, Villa, Bonafine. Allenatore: Marra.

Arbitro: Di Cicco di Lanciano

Marcatori: 6’ Genevier (rig.)

 

 


Condividi l'articolo su:

Commenta l'articolo