Celebrato in Cattedrale San Nicola, patrono di Nicosia e della Diocesi – VIDEO

Condividi l'articolo su:

Il 6 dicembre si celebra a Nicosia il patrono San Nicola di Bari, santo molto venerato in tutto il mondo e patrono anche della Diocesi di Nicosia.

Da quasi trent’anni la statua del santo di Myra non viene portata in processione lungo le vie di Nicosia ed anche quest’anno si è celebrata una messa solenne nella cattedrale che ne porta il nome.

Quest’anno il solenne pontificale è stato presieduto dal monsignor Giovanni Accolla, arcivescovo metropolita di Messina, che ha concelebrato assieme al vescovo di Nicosia, monsignor Salvatore Muratore e al clero diocesano. Presenti in cattedrale le autorità civili e militari.

San Nicola di Bari, noto anche come san Nicola di Myra, è stato un vescovo greco di Myra, venerato come santo dalla Chiesa cattolica, dalla Chiesa ortodossa e da diverse altre confessioni cristiane. La sua figura ha dato origine alla tradizione di Babbo Natale, personaggio noto anche al di fuori del mondo cristiano. Nacque probabilmente a Pàtara di Licia, intorno al 270 dopo Cristo. In seguito lasciò la sua città natale e si trasferì a Myra (oggi Demre), una città situata in Licia, una provincia dell’Impero bizantino, che si trova nell’attuale Turchia; lì venne ordinato sacerdote. Alla morte del vescovo metropolita di Myra, venne acclamato dal popolo come nuovo vescovo. Imprigionato ed esiliato nel 305 durante la persecuzione di Diocleziano, fu poi liberato da Costantino nel 313 e riprese l’attività apostolica. Non è certo che sia stato uno dei 318 partecipanti al Concilio di Nicea del 325. Morì a Myra il 6 dicembre, presumibilmente dell’anno 343. Le sue reliquie sono conservate, secondo la tradizione, a Bari e Venezia.

[themoneytizer id=”16222-28″]
[themoneytizer id=”16222-16″]

 


Condividi l'articolo su:

Commenta l'articolo