Comune di Nicosia, avviato il piano di assunzioni e stabilizzazioni 2017-2019

Nel mese di giugno con una doppia delibera la giunta comunale di Nicosia aveva rideterminato la pianta organica del Comune e programmato il fabbisogno di personale per il triennio 2017-2019.

Attualmente la pianta organica dei dipendenti comunali prevede una dotazione globale di 197 posti ripartita tra i vari settori e servizi comunali, di questi solo 85 risultano coperti da personale impiegato a tempo indeterminato, 112 risultano vacanti sulla carta, ma in realtà buona parte sono occupati da lavoratori precari, ex articolisti, Asu, ex Rmi, in totale un centinaio di lavoratori, alcuni impiegati da oltre un ventennio, senza però alcuna certezza su rinnovi contrattuali, sebbene svolgano le stesse funzioni dei colleghi più fortunati e stabilizzati.

L’attuale struttura organizzativa fu stabilita con un delibera di giunta del 2013, da allora sono andati in pensione o hanno cessato la propria attività lavorativa nel Comune di Nicosia ben 19 lavoratori ed altri 6 cesseranno di lavorare tra il 2017 ed il 2018.
In questi anni il Comune di Nicosia ha avuto un risparmio di spesa in base ai lavoratori che hanno cessato la propria attività, ma le leggi dello stato in tema di assunzione di personale nelle pubbliche amministrazioni hanno posto dei limiti per le assunzioni, ad esempio per gli anni 2014 e 2015 le regioni e gli enti locali sottoposti al patto di stabilità interno potevano procedere ad assunzioni di personale a tempo indeterminato nel limite di un contingente di personale complessivamente corrispondente ad una spesa pari al 60% di quella relativa al personale di ruolo cessato nell’anno precedente. Mentre per il 2016, 2017 e 2018 il limite è sceso al 25%.

In base alle cifre accantonate l’amministrazione comunale ha previsto un piano assunzioni per il triennio 2017-2019. Entro la fine di quest’anno verranno assunte tramite concorso tre persone, un istruttore direttivo contabile presso l’ufficio ragioneria e due assistenti sociali, per un totale di spesa annua di 64.366 euro.

Nel piano previste assunzioni anche di un’unità per il 2018, un istruttore amministrativo, con una spesa di 19.700 euro annui e due unità nel 2019, un operatore manutentore polifunzionale ed un sorvegliante del cimitero, per una spesa complessiva annua di 34.900 euro. Se per il 2017 si tratta di nuove assunzioni, per il 2018 ed il 2019 si tratta di stabilizzazioni di personale attualmente precario.

Accantonati inoltre per il 2019 154.397 euro per la mobilità del personale delle soppresse province, in total cinque unità, un istruttore direttivo informatico, due istruttori tecnici e due vigili urbani. In totale per il triennio 2017-2018-2019 il Comune ha previsto una spesa per assunzioni di 273.364 euro.

Nel mese di novembre sono stati approvati i bandi per l’assunzione a tempo indeterminato di sei persone per il triennio 2017-2019.

Commenta l'articolo

css.php