Il 6 maggio si terrà il convegno “Aleramici in Sicilia – Nicosia incontra i marchesi di Monferrato”

Condividi l'articolo su:

Una serie di quattro convegni dal 5 all’8 maggio che faranno tappa a San Fratello, Nicosia, Aidone e Piazza Armerina, luoghi in Sicilia dove si parla il galloitalico, in cui si tratterà principalmente dell’antico legame e dell’eredità linguistica lasciata dalle popolazioni lombarde, che oltre 900 anni or sono emigrarono dalle loro terre per trovare fortuna nella ricca Sicilia arabo-normanna.

Il 6 maggio alle 16 presso la sala consiliare del palazzo municipale di Nicosia si terrà il secondo di questi convegni il cui tema comune è la scoperta della casata degli Aleramici, una famiglia feudale di origine franco-salica, i cui diversi rami si stabilirono in Piemonte e in Liguria e governarono il Marchesato del Monferrato, di Saluzzo, di Savona e altre terre tra la Liguria occidentale e il Basso Piemonte.

A Nicosia modererà l’incontro l’archeologo Charlie La Motta e interverranno il senatore Fabrizio Trentacoste, anch’egli archeologo, Alfredo Reni per la Regione Siciliana, Luigi Bonelli, sindaco di Nicosia, Giuseppe Cuccì, sindaco di Sperlinga e Maria Letizia D’Amico, presidente dell’Azienda speciale silvo pastorale di Nicosia.

Tutte e quattro le giornate saranno introdotte da Fabrizio Di Salvo che presenterà il documentario “Aleramici in Sicilia. Viaggio nel cuore della Sicilia Aleramica Normanna” e l’itinerario “Le vie Aleramiche”.

Tra i relatori è previsto l’intervento del professore Salvatore Trovato, dell’Università di Catania, che parlerà del lessico e della cultura dei galloitalici di Sicilia. Salvatore Lo Pinzino, dell’associazione culturale Giovanni Forti Natoli, parlerà del galloitalico di Sperlinga e dell’arrivo in quella cittadina della famiglia dei Ventimiglia.

Prevista una piece teatrale e poetica in galloitalico curata dall’associazione Città Invisibili. La professoressa Patrizia Venuta parlerà di Antiqua mater: alla ricerca delle radici comuni. Una serie di percorsi conoscitivi per la valorizzazione del patrimonio linguistico e scambi culturali tra le scuole del Monferrato e dei Comuni galloitalici di Sicilia.

Salvatore Lo Sauro traccerà la rete socio turistica del progetto “Aleramici in Sicilia” e presenterà il festival del galloitalico itinerante e della memoria storica locale.

 


Condividi l'articolo su:

Commenta l'articolo