Il Comune di Nicosia torna a conferire i rifiuti a Catania

Dopo l‘improvvisa decisione da parte del dipartimento regionale acqua e rifiuti di chiudere la discarica di Cozzo Vuturo, il Comune di Nicosia il 7 dicembre è stato autorizzato dallo stesso dipartimento a conferire i propri rifiuti solidi urbani indifferenziati non pericolosi, presso la discarica Sicula Trasporti in contrada Volpe a Catania. La giunta il 19 dicembre ha approvato il nuovo schema di convezione con la società che gestisce questa discarica.

Una marcia indietro che sicuramente graverà sui costi del servizio di igiene urbana, soprattutto nel nuovo piano per il 2019. I costi di abbancamento dei rifiuti per la discarica di Cozzo Vuturo erano stati stabiliti in 102 euro per tonnellata, mentre la convenzione con la Sicula Strasporti prevede un costo di 107,74 euro a cui si aggiunge il tributo speciale ed iva.

Il Piano tecnico economico finanziario sulla gestione dei rifiuti, approvato nel mese di marzo 2018, prevede una spesa di 240 mila euro l’anno per il conferimento in discarica.

Dal mese di agosto e fino a tutto novembre 2018 il Comune di Nicosia ha conferito i propri rifiuti indifferenziati a Cozzo Vuturo, nel territorio del Comune di Enna. Secondo le ultime stime se si fosse continuato a conferire in questa discarica il risparmio sarebbe stato nell’ordine di circa 6000 euro mensili.

 

Commenta l'articolo

css.php