La Commissione accordi economici della Lnd condanna l’Acr Messina al pagamento di 6.542,16 euro a Genny Russo

Condividi l'articolo su:

Ancora una condanna per l’Acr Messina arriva dalla Commissione accordi economici della Lega Nazionale Dilettanti, la nona in questa stagione.

Per la prima volta si tratta di un calciatore che ha militato nell’Acr Messina in questa stagione. Il giocatore a far ricorso è Genny Russo che ha chiesto alla Lnd di condannare l’Acr Messina a pagare 6.542,16 euro.

Il calciatore era stato ingaggiato dal Messina nel mese di settembre 2018, nel mese di dicembre era stato sospeso dagli allenamenti insieme ai calciatori Gambino e Cossentino, per poi essere ceduto nella sessione invernale del calciomercato ed ingaggiato dalla Vastese in serie D. In questa stagione Genny Russo ha disputato 11 incontri con la maglia del Messina, 9 in campionato e due in Coppa Italia.

Non è la prima condanna che l’Acr Messina della famiglia Sciotto riceve per fatti legati alla scorsa stagione. Alla fine di settembre del 2018 la società era stata condannata a pagare 500 euro a Santino Misale e 4.200 euro a Marco Manetta. Nel mese di dicembre 2018 fu condannata a pagare 3.800 euro a Riccardo Cassaro, 6.825 euro a Marco Rosafio, 8.900 euro ad Arcangelo Ragosta, 2.850 euro a Francesco Bruno e 1000 euro a Marco Stranges. A fine marzo di quest’anno fu la volta di Domenico Bettini che ottenne la sentenza favorevole per 6.000 euro.

 


Condividi l'articolo su:

Commenta l'articolo

css.php