Nicosia, al via il Festival della Teologia – VIDEO

Condividi l'articolo su:

Ancora un’iniziativa per le celebrazioni del Bicentenario di fondazione della Diocesi di Nicosia: il “Festival della Teologia”, il cui tema predominante è l’ecologia, per promuovere l’uomo, custodire il creato e incontrare il Creatore.

L’apertura del Festival è avvenuta nel pomeriggio del 13 ottobre presso la chiesa di San Biagio, presente il vescovo della Diocesi di Nicosia, monsignor Salvatore Muratore, che ha salutato i presenti e ricordato il valore di questo Bicentenario leggendo alcuni passi della lettera pastorale “Il Volto dell’Amata”.

A seguire gli intervanti di don Nicola Ilardo, delegato vescovile per il Bicentenario, i saluti del sindaco di Nicosia, Luigi Bonelli e la presentazione dei contenuti del Festival da parte di Rita Scinardi, una delle organizzatrici dell’evento.

Il Festival della Teologia, con il tema centrale ecologico, mira ad incoraggiare il cambiamento del nostro stile di vita, dei nostri consumi, del modo e del fine per cui lavoriamo, del nostro rapporto con gli altri e con l’ambiente.

L’apertura del Festival è stata affidata a don Ermes Ronchi, teologo, è docente di Estetica Teologica ed Iconografia alla Pontificia facoltà teologica “Marianum” di Roma. Nel 2016, su incarico di papa Francesco, tiene le meditazioni degli esercizi spirituali alla Curia romana. Autore di numerosi libri su temi biblici e spirituali; collabora inoltre con diverse testate giornalistiche, tra cui l’Avvenire. Dal novembre del 2009 al 2014 ha sostituito Raniero Cantalamessa nella conduzione della rubrica “Le ragioni della Speranza”, all’interno del programma di cultura cattolica “A sua immagine”.

La serata è proseguita con la presentazione presso l’androne del palazzo comunale di un lavoro artistico realizzato dai maestri Maria Agata Falco e Salvatore Tamburello, commissionato dalla sezione di Nicosia della Fidapa, si tratta di una quadro realizzato con terre colorate, sabbia, fondi di caffè, sullo stile dei quadri dell’infiorata. Il quadro rappresenta San Francesco ed il celebre “Cantico delle Creature”, l’armonia dell’uomo con la natura.

Sotto i portici della cattedrale si è esibito il liutaio Giuseppe Severini, con degli strumenti realizzati da lui stesso, in stile rinascimentale, con musiche d’epoca.
Il Festival della Teologia proseguirà sia sabato che domenica, con la presenza di studenti delle scuole superiori sia a Nicosia, che a Leonforte e Troina, con tavole rotonde presso la chiesa di San Vincenzo Ferreri ed il cinema Cannata di Nicosia. La chiusura avverrà domenica mattina presso il seminario vescovile.


Condividi l'articolo su:

Commenta l'articolo