Nicosia, ammesso a finanziamento regionale per 850 mila euro il progetto per l’efficienza energetica del rifugio del Nibbio

Condividi l'articolo su:

Pubblicati gli elenchi con i progetti ammessi al finanziamento di due bandi dell’assessorato regionale all’Energia per ridurre i consumi e le emissioni negli edifici pubblici. I decreti ammettono alla fase di valutazione in tutto 176 istanze escludendone 43. Adesso la commissione di valutazione dovrà esaminare le domande e stilare una graduatoria che consentirà di accedere ai 48 milioni circa disponibili. Il governo Musumeci continua così la sua azione per raggiungere l’obiettivo definito a livello europeo di ridurre le emissioni del 40 per cento nel 2030, potenziando le energie rinnovabili e migliorando l’efficienza energetica.

I due avvisi dell’assessorato guidato da Alberto Pierobon erano rivolti uno ai Comuni, l’altro a enti pubblici vari come Asp, Università, policlinici, Ipab. In particolare si tratta delle seconde finestre aperte dal dirigente generale Salvatore D’Urso per dare la possibilità di partecipare nuovamente a due bandi che erano stati già pubblicati lo scorso anno: le somme infatti non erano state assegnate interamente e il dipartimento ha pubblicato un secondo avviso che ha registrato un boom di istanze.

Il nuovo bando per i Comuni stanzia 32 milioni, quello per gli enti pubblici circa 16 milioni. Somme che si aggiungono a quelle che erano state già rese disponibili coi primi avvisi: oggi, in tutto, queste due misure ammontano a 131 milioni.

Ha partecipato al bando per gli enti anche l’Azienda Speciale Silvo Pastorale di Nicosia con un progetto di efficientamento energetico per rendere il rifugio del nibbio ad emissioni quasi zero. L’importo del progetto è di 850 mila euro.

 


Condividi l'articolo su:

Commenta l'articolo