Nicosia, convocato in seduta urgente il consiglio comunale

Condividi l'articolo su:

Venerdì 29 settembre alle 18 è stato convocato il consiglio comunale in seduta urgente. Sono stati inseriti diversi punti da trattare all’ordine del giorno, ma quello più urgente riguarda l’approvazione della ricognizione di tutte le partecipazioni possedute dal Comune alla data del 23 settembre 2016 il cui termine ultimo di approvazione è il 30 settembre di quest’anno.

Questa esigenza nasce da nuovo decreto legislativo il n.100 del 16 giugno 2017 che riguarda il tema delle società partecipate, entro il 30 settembre il Comune dovrà verificare, con riferimento alle partecipazioni direttamente e indirettamente detenute alla data del 23 settembre 2016, se il loro possesso è ancora compatibile con le disposizioni contenute negli articoli del Testo Unico sulle società pubbliche.

Attualmente il Comune di Nicosia partecipa al capitale dell’Azienda Speciale Silvo Pastorale per il 100%, nella Società per la regolamentazione dei rifiuti Srr all’8,96%, ed in due società in fase di liquidazione: la Società Consortile Ato 5 per il 4,04% ed il Consorzio Ato EnnaEuno per il 7,49%. Il Comune di Nicosia fa parte anche del Gal Madonie e del Consorzio carni Campanito.

Tra gli altri unti inseriti nell’ordine del giorno, il consiglio comunale in questa sessione di lavori si occuperà anche del disegno di legge 98/15 “Legge sulla Montagna Istituzione delle Zone Franche Montane” e chiederà il sollecito dell’approvazione da parte dell’Ars.

Si discuterà anche dell’approvazione del regolamento per le attività connesse alla celebrazione dei matrimoni civili e religiosi.

I consiglieri saranno chiamati ad approvare una mozione-atto d’indirizzo per l’intitolazione di una via nel quartiere di San Michele a Sigismundo Castrogiovanni, poeta nicosiano di gallo-italico.

Previste anche due interrogazioni, la prima riguarda lo stato di attuazione del regolamento di utilizzo delle macchine di proprietà del Comune di Nicosia da parte degli amministratori comunali. E la seconda interrogazione riguarda l’intestazione delle utenze presso le strutture sportive di proprietà del Comune di Nicosia date in gestione ed in particolare quelle riguardanti lo “Stefano la Motta”.

Presentata anche un’interpellanza scritta sul piano di assunzione per dipendenti amministrativi-tecnici Srr presso l’Aro di Nicosia;

In ultimo si dovrebbe approvare la variazione di bilancio di previsione anno 2017-2019 di competenza e di cassa per il III e IV settore.


Condividi l'articolo su:

Commenta l'articolo