Nicosia, grande partecipazione per la sesta edizione della “Notte nazionale del Liceo Classico” – FOTO & VIDEO

Condividi l'articolo su:

Anche nel 2020 non è mancata la partecipazione del Liceo classico “Fratelli Testa” di Nicosia alla VI edizione della “Notte Nazionale del Liceo Classico”, che si è tenuta venerdì 17 gennaio presso i locali dell’Istituto.

Questo evento è divenuto il più atteso da tutti gli studenti dei Licei Classici d’Italia, una delle proposte più innovative nella scuola degli ultimi anni. La VI edizione della Notte Nazionale del Liceo Classico quest’anno ha registrato la partecipazione di ben 436 Licei Classici su tutto il territorio italiano. Nata da un’idea del professore Rocco Schembra, docente di Latino e Greco presso il Liceo Classico Gulli e Pennisi di Acireale, questa manifestazione ha catturato, sin dal suo primo apparire, l’attenzione dei media e ottenuto l’approvazione ministeriale.

Quest’anno il tema che ha fatto da cardine per tutta la kermesse è stato “Metamorfosi, Cambiamento”. Un argomento che investe non solo la cultura classica, ma anche quella moderna.

L’ingresso del Liceo è stato arricchito quest’anno con gli scatti delle diverse manifestazioni organizzate in questi anni da docenti e studenti. Da segnalare le opere d’arte realizzate dallo studente ceramese Matteo Gagliano della IV B, tra cui spicca una metamorfosi in perfetto stile con il tema proposto per la serata.

La maggior parte delle perfomances proposte nella serata si sono svolte nell’auditorium “Vincenzo Nisi”, pieno in ordine di posto.

La serata è iniziata con i saluti del dirigente scolastico Josè Chiavetta e dal sindaco di Nicosia Luigi Bonelli. Sono seguite le esibizioni degli studenti del liceo che hanno ancora una volta stupito tutto il pubblico presente per la loro bravura e qualità.

Ricco il programma, dopo il classico video di presentazione e la lettura del brano vincitore per tutti i licei italiani partecipanti, si sono esibiti diversi studenti, recitando brani di una poesia di Emily Dickinson, alcuni brani della commedia di Aristofane “Lisistrata”. Un gruppo di studenti ha descritto il tetto ligneo della cattedrale di Nicosia. Simpatico il confronto moderno tra le figure dell’imperatore romano Caligola ed il personaggio dei fumetti Joker. Ottima la recitazione nei due brani tratti da opere di James Joyce ed Henrik Ibsen, con due donne protagoniste, Nora ed Eveline, ad un bivio di fronte ad un cambiamento della loro vita. Rappresentati anche alcuni brani dell’Orestea, di Eschilo, composta dalle tragedie “Agamennone”, “Le Coefore” e “Le Eumenidi”.

Dopo la pausa le esibizioni sono riprese fino ad oltre la mezzanotte con le perfomances del gruppo rock “1.0 ricominciare di don Salvatore Chiolo. Esibizioni di matematica e fisica, Metabolè, il ricordo di Fabrizio De Andrè a 20 anni dalla sua morte, il personaggio della mitologia greca Niobe dallo psicologo, “Il Muro”, un brano finale ed un’esibizione sportiva.


Condividi l'articolo su:

Commenta l'articolo