Nicosia, grande serata di musica con il quarto Festival internazionale della fisarmonica – FOTO & VIDEO

Condividi l'articolo su:

A Nicosia, il primo settembre, la quinta edizione della Sagra del Nocattolo si è conclusa con un evento musicale straordinario: il quarto Festival internazionale della fisarmonica, organizzato dalla Confcommercio di Nicosia, dall’Associazione culturale La Scintilla e con il patrocinio del Comune di Nicosia.

Il festival ha visto come protagonisti diversi fisarmonicisti di livello mondiale. Lo spettacolo iniziato in piazza Garibaldi, successivamente per il maltempo si è spostato all’interno dell’androne del palazzo comunale.

La serata è stata presentata da Valentina D’Alessandro che con la sua verve e simpatia ha saputo intrattenere il pubblico anche con la sua voce, cantando un brano della tradizione musicale siciliana, accompagnata dal fisarmonicista Pietro Adragna.

Il primo ad esibirsi sul palco di piazza Garibaldi poco prima che la pioggia interrompesse lo spettacolo è stato il fisarmonicista portoghese Jorge Alves. E’ stata la volta poi del fisarmonicista russo Vitaliy Dmitriev, la cui perfomance è stata disturbata dalla pioggia. Gli organizzatori hanno fatto proseguire le esibizioni musicali all’interno dell’androne comunale e senza scomporsi il musicista russo ha proseguito con molta professionalità all’interno del palazzo la sua applaudita esibizione.

Simpatica l’esibizione musicale del fisarmonicista portoghese Rodrigo Mauricio, che successivamente insieme al collega Jorge Alves e Pietro Adragna si sono esibiti in un applaudito ed inedito trio.

I tanti spettatori, che hanno assiepato come in un teatro l’interno del palazzo, hanno potuto ammirare l’artista ucraina Eugenia Cherkazova, che alla fine della sua prova da solista si è esibita in coppia con Pietro Adragna.

Si sono poi esibiti due giovani fisarmonicisti il macedone Aleksandar Kolovsky e la moglie russa Anna Kolovska, i due musicisti hanno proseguito la loro esibizione insieme al loro collega russo Vitaliy Dmitriev.

Pietro Adragna, direttore artistico della manifestazione, dopo aver accompagnato alcuni dei suoi colleghi è stato l’ultimo fisarmonicista ad esibirsi come solista.

La serata si è conclusa con i sette fisarmonicisti che al centro dell’androne, attorniati da un pubblico entusiasta per le esibizioni ascoltate, hanno applaudito tutti i musicisti ed alla fine, con grande sorpresa, tutti loro hanno voluto omaggiare il pubblico presente suonando l’inno nazionale italiano, cantato con passione da tutti i presenti.

Di seguito le dichiarazioni rilasciate dopo la conclusione del concerto: “Nicosia adora Pietro Adragna, che è stato nostro ospite in più occasioni. Conosciamo la sua musica e la sua bravura. E ieri abbiamo avuto l’opportunità, grazie a lui, di ascoltare anche altri fisarmonicisti di grande livello, che si sono esibiti nella nostra città”. A parlare è la vice sindaco di Nicosia Anna Maria Gemmellaro, che insieme all’assessore  al Turismo e allo Spettacolo Daniele Pidone ha espresso grande apprezzamento per il concerto di ieri sera. “Le emozioni sono state tante e, nonostante il maltempo, tanti cittadini, molti dei quali veri e propri estimatori del mondo della fisarmonica – ha dichiarato Pidone – hanno voluto assistere all’esibizione di questi bravissimi musicistiDopo la prima esibizione – ha aggiunto l’assessore Pidone – siamo stati costretti a spostarci, ma l’inconveniente si è rivelato efficace: abbiamo aperto al pubblico non solo l’androne del palazzo comunale, ma anche i piani superiori e la struttura si è trasformata in un anfiteatro naturale di grande bellezza, soprattutto per noi che in città non abbiamo più un teatro comunale”. “Si è creata – ha precisato la vice sindaco – un’atmosfera meravigliosa, che ha consentito di apprezzare ancora di più la magia della musica di Pietro e degli altri fisarmonicisti”.

Ogni serata è ricca di emozioni, – afferma Pietro Adragna fisarmonicista e direttore artistico della manifestazione – perché salgo sul palco con i miei amici musicisti, che quest’anno vengono dalla Macedonia, dal Portogallo, dalla Russia, dall’Ucraina, per una manifestazione di livello, dove la qualità è altissima. Rinnovando la kermesse, quest’anno alla quarta edizione, vogliamo trasmettere al pubblico siciliano un messaggio ben preciso, ovvero che la fisarmonica non è solo uno strumento popolare ma uno strumento versatile con cui si può fare ogni genere di musica”.

In questi giorni stiamo percorrendo centinaia di chilometri, – afferma Giuseppe Sturiano presidente dell’Associazione “La Scintilla” (organizzatrice del festival) – spostandoci in diverse città della Sicilia, perché quest’anno abbiamo aggiunto alla provincia di Trapani anche quella di Palermo ed Enna. Lo facciamo però con il sorriso, perché amiamo il nostro lavoro. E i ragazzi, spinti da un grande entusiasmo e da una grande passione tornano ogni volta sul palco carichi di emozioni e desiderosi di non deludere le aspettative di pubblici sempre molto diversi. L’obiettivo, resta unico: far conoscere la fisarmonica come ‘orchestra’“.

Il festival prosegue con altre due tappe dopo Nicosia il 2 settembre i musicisti si esibiranno a Castellammare del Golfo, presso il Porticciolo turistico alle ore 21.30. Il 3 settembre tappa a Favignana in piazza Madrice alle ore 21.30.

CLICCA PER CONTINUARE

 


Condividi l'articolo su:

Commenta l'articolo