Nicosia, i cantanti Elena Campione e Filippo Motta passano alla seconda fase del Tour Music Fest

Condividi l'articolo su:

Grande soddisfazione in casa Accademia All Music, diretta da Ilenia Faro, per il passaggio di Elena Campione e Filippo Motta alla seconda fase delle audizioni del celebre “Tour Music Fest – The European Music Contest”, la manifestazione che sostiene e promuove la cultura musicale italiana ed europea.

Nel 2019 le tappe della dodicesima edizione del casting tour italiano, primo contest europeo dedicato alla musica nuova, si terranno in 23 città.

A Catania nella terz’ultima tappa della prima selezione si sono presentati i due artisti nicosiani Elena Campione e Filippo Motta. Si è trattato di un vero e proprio campus, una full immersion di 30 ore nella quale i due cantanti sono stati impegnati in lezioni di musica, visita dal foniatra, book fotografico e registrazioni in sala.

La seconda fase del tour si terrà ad Avigliano Umbro, in questo campus artistico Elena Campione e Filippo Motta per 4 giorni in 60 ore di corsi e laboratori saranno in compagnia dei migliori vocal coach, arrangiatori e produttori artistici nazionali per migliorare le loro abilità vocali, sceniche e compositive.

La giuria è formata da docenti, musicisti, produttori artistici ed esponenti discografici, è pronta ad ascoltare gli artisti e consigliarli, per aiutarli ad incanalare meglio i loro talenti e coltivare la propria passione.

Dal Tour Music Fest hanno avuto slancio artisti come Ermal Meta con “La fame di Camilla”, Renza Castelli (X-Factor 2018), Marianne Mirage (Sanremo 2016), Sharol Dos Santos (X-Factor 2018), Chiara Dello Iacovo (rivelazione di Sanremo 2016), Loredana Errore, Thomas Bocchimpani e molti altri.

Il percorso del Tour Music Fest in Italia prevede quattro fasi di selezione che si concluderanno con la finale europea del 7 dicembre presso l’Auditorium del Massimo di Roma, davanti ai massimi esponenti della discografia italiana ed europea e a professionisti del campo musicale oltre che, naturalmente, al grande maestro Mogol che, anche per il dodicesimo anno, sarà presidente di giuria.

 


Condividi l'articolo su:

Commenta l'articolo