Nicosia, la giunta comunale approva il progetto esecutivo per la costruzione di spogliatoi e bagni per il tensostatico Stefano La Motta

Condividi l'articolo su:

Nel 2015 il Comune di Nicosia partecipò al bando nazionale “500 impianti sportivi di base” emesso dall’Istituto del Credito Sportivo che prevedeva l’erogazione di un mutuo massimo di 150 mila euro al tasso di interesse zero per una durata di 15 anni per gli enti locali. Nel luglio del 2015 fu redatto dall’ufficio tecnico comunale un progetto preliminare il cui costo ammontava a 100 mila euro ed ebbe una prima approvazione della giunta. Il Credito Sportivo ammise favorevolmente il progetto concedendo il mutuo per la durata di 15 anni, pagabili annualmente con due rate semestrali.

Il progetto esecutivo fu aggiornato nel novembre 2016 in quanto è stata individuata una nuova tipologia costruttiva inerente la pavimentazione del campo, rendendo possibile la pavimentazione di tutta la superficie anziché del solo rettangolo di gioco e della sostituzione della copertura con una nuova membrana.

Tra le prescrizioni del Coni, per la concessione del mutuo, era necessaria la costruzione di spogliatoi e bagni, il 24 marzo di quest’anno l’ufficio tecnico comunale ha redatto un progetto esecutivo per realizzare queste opere per un importo complessivo di 50 mila euro. I fondi provengono dai rimborsi degli espropri dell’Anas per la costruzione della Nord-Sud, si tratta di 320 mila euro che sono stati vincolati per la valorizzazione del patrimonio comunale.

Il 2 ottobre il consiglio comunale ha approvato la necessaria variazione al bilancio per vincolare i 50 mila euro alla realizzazione di questi lavori e il 30 ottobre la giunta comunale di Nicosia ha approvato il progetto esecutivo. I lavori dovrebbero iniziare nel 2018 dopo la fine della stagione sportiva, presumibilmente dal mese di giugno.


Condividi l'articolo su:

Commenta l'articolo

css.php