Nicosia, presentato il bando di selezione per un workshop in Portogallo – VIDEO

Condividi l'articolo su:

Il palazzo comunale di Nicosia ha ospitato, nel pomeriggio del 29 settembre, la presentazione del bando per la selezione di dieci giovani, d’età compresa tra i 18 ed i 29 anni, per un workshop in Portogallo.

Il progetto è promosso dall’Ecomuseo Petra D’Asgotto, in collaborazione con il Comune di Nicosia e in cooperazione con l’Ufficio Regionale ICCN per l’Europa e il Mediterraneo e con gli Enti che lo gestiscono (Associazione NED, Coppem e CUNES). Si tratta di un seminario di studi, finanziato dal Comune di Valongo in Portogallo, che punta a rafforzare la sensibilità culturale e approfondire la conoscenza sul tema della discriminazione e della pratica antidiscriminatoria.

Nel sito istituzionale del Comune di Nicosia è possibile leggere i dettagli del bando e scaricare la scheda d’iscrizione. http://www.comunenicosia.gov.it/bando-pubblico-per-la-selezione-di-n-10-partecipanti-di-eta-compresa-tra-i-18-e-i-29-anni-per-un-workshop-seminario-di-studi-finanziato-dal-comune-di-valongo-in-portogallo-che-punta-a-rafforz/

Erano presenti per illustrare i termini ed i contenuti del progetto: Natale Giordano per la Coppem (Comitato Permanente per il Partenariato Euromediterraneo dei Poteri Locali e Regionali), Pina La Giusa, presidente dell’Ecomuseo Petra D’Asgotto, Salvo Burrafato, dell’Ecomuseo Petra D’Asgotto, Luigi Bonelli, sindaco di Nicosia e Ivan Bonomo, assessore alla cultura e turismo.

Sostanzialmente si tratta di un workshop internazionale, 40 cittadini di quattro paesi, Albania, Italia, Portogallo e Romania, s’incontreranno per discutere della diversità, dell’interculturalità, dei diritti umani e delle sfide che l’UE affronta come ad esempio l’integrazione dei rifugiati. L’attività interculturale, mira ad influenzare la vita quotidiana dei partecipanti permettendo loro d’imparare, riflettere ed ispirarsi dall’esperienza di comunità e dall’interscambio relazionale, e culturale, che ognuno dei partecipanti condividerà con gli altri.

Tutte le attività saranno svolte in inglese: per partecipare occorre quindi avere una buona conoscenza di base della lingua. I costi di vitto, alloggio e trasporti sono coperti dal finanziamento europeo, mentre a carico dei partecipante rimane la spesa per il viaggio di andata e ritorno.

A seguito della pubblicazione del bando, verranno convocati tutti coloro che avranno compilato e protocollato, presso il Comune di Nicosia, la scheda di adesione entro le ore 12 del 5 ottobre 2017.

Successivamente sarà operata una selezione valutativa in base alla capacità di relazionarsi in lingua inglese, alla cultura generale, alle motivazioni personali di partecipazione e al protocollo cronologico delle domande presentate presso il Comune di Nicosia.


Condividi l'articolo su:

Commenta l'articolo