Nicosia, si è svolto il convegno sulla legge ‘’Dopo di noi’’ per i disabili – VIDEO

Condividi l'articolo su:

L’auditorium del Liceo Fratelli Testa di Nicosia ha ospitato nel pomeriggio del 9 novembre un convegno sulla legge 112/2016, uno strumento rivolto ai disabili. L’evento è stato patrocinato dal Comune di Nicosia.

Si tratta di una legge che disciplina le misure di assistenza, cura, protezione, ed agevolazioni fiscali, nell’interesse della persona con disabilità grave. Tra le misure più importanti previste dalla legge, la deducibilità dalle imposte, da parte della persona che agisce nell’interesse del disabile, fino al 20% del reddito complessivo dichiarato per un massimo di 100 mila euro l’anno. La legge prevede che sono deducibili le donazioni di immobili o denaro, la stipula di polizze assicurative, la costituzione di trust o fondi speciali.

Presenti nell’auditorium rappresentanti delle associazionismo locale, club service, assistenti sociali, medici ed operatori del terzo settore. Durante lo svolgimento del convegno sono intervenuti diversi relatori che hanno spiegato nel dettaglio gli strumenti legislativi introdotti con la legge.

L’incontro è stato moderato dal dottor Giuseppe Barbagallo, direttore del reparto di medicina interna dell’ospedale di Nicosia. Sono intervenuti la docente dell’Istituto Superiore Fratelli Testa, Daniela Mancuso insieme  anche a Josè Chiavetta, dirigente scolastico del liceo Fratelli Testa ed hanno parlato dell’inclusione degli alunni con disabilità. Luigi Bonelli, sindaco di Nicosia, tra l’altro operatore del settore, ha raccontato la sua esperienza lavorativa accanto ai disabili. Mara Zingale, segretaria comunale di Nicosia, ha illustrato nei dettagli la legge e le sue finalità. I notai Massimo Rizzo e Alberto Spina, hanno parlato degli strumenti giuridici della legge “Dopo di noi”. Il commercialista Luigi Bellettati, ha illustrato le agevolazioni fiscali previste nel provvedimento legislativo. Giuseppe Giardina, presidente Anffas Onlus Sicilia, ha relazionato sul corretto uso della legge per le applicazioni in Sicilia. Massimo Zacco, componente della giunta regionale Coresi-Aias, ha illustrato invece le criticità di questa legge. Il dottor Giuseppe Cuccì, direttore dell’Uoc Salute Mentale dell’Asp di Enna, ha fatto il punto e analizzato la situazione dei disabili in provincia di Enna. Il dottor Tommaso Careri, psicologo Ctu presso il Tribunale di Enna, ha analizzato le problematiche dello status di disabile. Il dottor Carmelo Loibiso, psicologo del consultorio di Nicosia, ha illustrato la legge come strumento di emancipazione del trattamento psicologico e sociale della disabilità. Infine,  il dottor Rosario Vazzana, consulente finanziario, ha relazionato sulla pianificazione successoria e patrimoniale dei disabili alla luce della legge “Dopo di noi”.


Condividi l'articolo su:

Commenta l'articolo

css.php