Passaggio di sei dipendenti dall’Ato Enna Euno all’Aro di Nicosia, presentata interpellanza dal consigliere Giacobbe

Il consigliere comunale di Forza Italia, Filippo Giacobbe, ha presentato un interpellanza, rivolta al sindaco di Nicosia, riguardante il passaggio dei dipendenti di Ato Enna Euno all’Aro di Nicosia.

Nello specifico il consigliere Giacobbe, dopo aver visionato il crono programma della Srr di Enna sul passaggio dei dipendenti dall’Ato ai Comuni, ricorda che la previsione statutaria dell’Aro di Nicosia non prevedeva unità amministrative nell’organico dei lavoratori. Il piano di assunzioni della Srr di Enna prevede invece ben sei assunzioni.

Questo passaggio preoccupa il consigliere Giacobbe in quanto avrebbe delle ricadute economiche, inoltre, si legge nell’interpellanza, non è stato effettuato alcun passaggio in consiglio comunale, sede competente per autorizzare le maggiori spese per l’assunzione di questo personale.

Il consigliere Giacobbe chiede al sindaco di Nicosia quale sia l’orientamento dell’amministrazione sul passaggio di questo personale tecnico-amministrativo presso l’ufficio Aro di Nicosia e soprattutto quali mansioni svolgeranno e quali saranno i costi complessivi.

Sugli operai dell’Aro che non si sono licenziati, il consigliere Giacobbe chiede se questi lavoratori potranno rientrare nel cantiere di Nicosia ed infine, se il personale che invece si è licenziato dall’Ato per transitare nella Srr e successivamente nella ditta privata, che gestisce il servizio di igiene urbana, potrà usufruire degli stessi diritti o si dovranno effettuare altri passaggi.

Commenta l'articolo

css.php