Referendum costituzionale, a Nicosia, il 4 marzo verranno sorteggiati gli scrutatori destinati ai seggi elettorali

Condividi l'articolo su:

Mercoledì 4 marzo alle 16 è stata convocata presso l’aula consiliare del palazzo comunale la commissione elettorale per procedere alla nomina degli scrutatori che saranno destinati agli uffici di sezione per il referendum costituzionale di domenica 29 marzo 2020.

Da diversi anni gli scrutatori dei seggi vengono scelti tramite un sorteggio che per la massima trasparenza è aperto al pubblico.

Le sezioni elettorali presenti nel Comune di Nicosia sono 16 più un seggio speciale costituito all’interno dell’ospedale. In tutto verranno sorteggiati 66 scrutatori (4 per ogni seggio, più due per il seggio speciale).

La commissione elettorale è composta dal sindaco e dai consiglieri comunali Aurora Catalano, Francesco La Giglia e Luciana Spedale.

Nella seduta consiliare del 2 marzo, i consiglieri comunali del Pd, Forza Italia e Lega hanno chiesto la presenza della nostra testata affinchè si possa testimoniare che tutte le operazioni di sorteggio vengano effettuate con la massima trasparenza. Ringraziamo i consiglieri Giacobbe e La Giglia per la proposta, ma volgiamo sottolineare che abbiamo da sempre assistito a questo tipo di operazioni e a nostro avviso non si sono mai verificate irregolarità, che altrimenti avremmo riportato.

Nella stessa seduta la presidente del consiglio, Annarita Consentino, ha annunciato che le operazioni di sorteggio degli scrutatori saranno riprese in diretta streaming con lo steso sistema di trasmissione dei consigli comunali.

Il sindaco di Nicosia, ha affermato che pur trovandosi d’accordo con le proposte fin qui formulate, sia doveroso non esasperare gli animi ed infondere sospetti per evitare che i cittadini si allontanino sempre di più dalla politica.


Condividi l'articolo su:

Commenta l'articolo