Sabato musicale il 17 agosto con il “Raduno Bandistico Città di Leonforte” – VIDEO

Condividi l'articolo su:

L’estate leonfortese quest’anno si è arricchita di un nuovo evento il “Raduno Bandistico” che si è tenuto il 17 agosto proprio all’indomani della festa della patrona, la Madonna del Carmelo.

Tre le bande musicali della provincia di Enna che hanno allietato il pomeriggio e la serata lungo le vie del centro storico di Leonforte, la banda San Felice di Nicosia dell‘Associazione Musicale Santa Cecilia, diretta dal maestro Giuseppe Tamburello, la banda dell’Associazione Santa Cecilia di Valguarnera, diretta dal maestro Giuseppe Piscitello ed i padroni di casa dell’Associazione musicale maestro Giovanni Lo Gioco di Leonforte, la cui banda è diretta dal maestro Giuseppe Lo Gioco.

Le tre bande hanno sfilato lungo il corso Umberto e si sono esibite in piazza Margherita e tutte insieme sul sagrato della chiesa madre.

In serata si è svolto il concerto in piazza Margherita presentato da Filippa Iraci. Dopo i saluti iniziali dell’assessore alla Cultura del Comune di Leonforte, Nino Lo Pumo, della segretaria del Anbima Sicilia, Cinzia La Rosa e del vice presidente, si sono esibite le tre bande musicali.

La prima ad allietare il pubblico è stata la banda San Felice di Nicosia diretta dal maestro Giuseppe Tamburello. Poi è stata la volta di quella di Valguarnera diretta dal maestro Giuseppe Piscitello, che ha fatto esibire pure una componente che ha cantato da solista il celebre brano “Hallelujah” di Leonard Cohen. Per ultima si è esibita la banda Maestro Lo Gioco di Leonforte diretta dal maestro Giuseppe Lo Gioco, tra i brani da segnalare anche quello della cantante Antonella Neri che ha ottimamente interpretato i brani “Vorrei che fosse amore” e “La voce del silenzio”.

La serata si è conclusa con la consegna degli omaggi floreali da parte di Ivan Lo Gioco, figlio del maestro, alla presentatrice e alla solista e la consegna delle targhe ricordo alle bande musicali partecipanti.

 


Condividi l'articolo su:

Commenta l'articolo