Sperlinga, consegnati i lavori per il consolidamento del castello

Sembra riavvicinarsi la riapertura del celebre castello di Sperlinga, il monumento simbolo del piccolo Comune ennese, chiuso dal gennaio 2015 a causa del distacco di una lastra rocciosa.

Il 13 ottobre sono stati consegnati, alla ditta aggiudicataria, i lavori di consolidamento del castello di Sperlinga e da lunedì 16 ottobre inizieranno i lavori.

Il dipartimento regionale della Protezione Civile aveva stanziato oltre 56 mila euro per la messa in sicurezza del castello, questo finanziamento si aggiunge alla richiesta deliberata dalla giunta dell’ex sindaco Di Marco, con la quale si chiedeva alla Cassa Depositi e Prestiti l’erogazione di un mutuo di 40 mila euro.

Grazie all’interessamento dell’assessore Salvatore Castiglia e del sindaco di Troina Fabio Venezia, –  dichiara il sindaco Giuseppe Cuccì – finalmente potremo riaprire in brevissimo tempo il castello medioevale per la fruizione turistica e culturale. Siamo certi che contribuirà al rilancio turistico del territorio”.

Il progetto prevede che venga realizzata una chiodatura in fibra di carbonio per assicurare la roccia pericolante, inoltre verranno rimosse piccole porzioni di roccia nel punto dove è avvenuto il crollo.

La chiusura da gennaio 2015 ha causato non pochi problemi economici alle casse comunali, gli incassi annui si aggirano intorno ai centomila euro, a cui si aggiungono gli incassi nell’indotto per tutte le attività economiche del piccolo Comune. Un intera economia che gira attorno a questo antico manufatto e che ha risentito non poco di questo distacco roccioso.

Commenta l'articolo

css.php