Visita della parlamentare regionale Elena Pagana all’Istituto Superiore Alessandro Volta di Nicosia – VIDEO

Lunedì 16 dicembre la parlamentare regionale del Movimento 5 Stelle, Elena Pagana, è intervenuta durante un’assemblea di docenti e studenti dell’Istituto Superiore Alessandro Volta di Nicosia. La parlamentare pentastellata si è informata sulla situazione in cui si trova l’Istituto a seguito della richiesta da parte del Libero Consorzio di Enna di trasferimento immediato a scopo precauzionale delle dodici classi, laboratori ed uffici dal plesso principale dell’Istituto di viale Vittorio Veneto, per l’adeguamento strutturale dell’intero edificio per il quale sono stati rilevati dei problemi strutturali.

I docenti e gli studenti hanno informato la deputata regionale su quanto avvenuto in questi mesi a cominciare dalla mancata verifica da parte dei tecnici dell’ex provincia sulle reali condizioni strutturali in cui versa l’immobile. Un carteggio con risposte da parte dello staff tecnico dell’Istituto mai preso in considerazione dagli uffici del Libero Consorzio di Enna, che invece vorrebbe procedere con l’immediato sgombero ed il trasferimento dell’Istituto nei locali dell’ex hotel Pineta. Una soluzione che studenti e docenti contestano in quanto l’attuale immobile non presenta segni di danni strutturali, mentre lo stesso non si può affermare al momento per la nuova destinazione.

Gli studenti da venerdì sono riuniti in assemblea permanente ed hanno occupato simbolicamente la scuola e martedì 18 dicembre hanno organizzato un corteo di protesta lungo le strade del centro cittadino di Nicosia.

La deputata Pagana è stata informata di questa situazione ed ha voluto vedere da vicino e conoscere le ragioni della protesta degli studenti. Chiederà nelle prossime ore un accesso agli atti del Libero Consorzio di Enna e successivamente informerà gli assessorati regionali competenti, Enti Locali ed Istruzione, che probabilmente sconoscono questa problematica.

Dopo il suo intervento la parlamentare regionale è stata accompagnata da studenti e docenti all’interno della struttura soprattutto quella indicata dal Libero Consorzio a rischio crollo. Con l’ausilio dello staff tecnico della scuola composto da ingegneri, ha potuto constare che il rischio attualmente è inesistente. I tecnici dell’Istituto hanno fornito al Libero Consorzio una tabella con gli eventi sismici degli ultimi anni, alcuni anche di forte intensità, che non però hanno intaccato la struttura dell’immobile.

 

Commenta l'articolo

css.php