Il boom dei casinò online spiegato in pochi passi

Condividi l'articolo su:

Il 2020 è stato un annus horribilis per tutti i settori produttivi, incluso quello del gambling. Anche gli operatori di gioco pubblico si sono trovati a dover far fronte ad una crisi senza precedenti.

Perdite costanti in una rotta che non trova inversione: le misure del governo sono ancora di ostracismo nei confronti dell’intera filiera. Che intanto annaspa, ma che può sorridere grazie al suo settore online.

I casinò online sono stati infatti i veri protagonisti del 2020. Grazie al comparto digitale la filiera ha attutito la caduta e ora studia una ripianificazione che ponga al suo centro proprio le tecnologie più avanzate per i giochi online. È stimato che, grazie alla crescita dell’online, il settore entro il 2022 tornerà sui livelli pre-pandemia.

L’online gambling infatti è un ramo in nettissima espansione. La quota di mercato è salita al 19,8%, cioè 70 miliardi di dollari, mentre la previsione di inizio anno era del 13,2%. Anche in Europa i numeri sono preoccupanti: nel vecchio continente le entrate totali del gioco d’azzardo in Europa sono calate del 23%, passando dai 98,6 miliardi di euro del 2019 a 75,9 miliardi di euro nell’anno appena terminato. In Italia, i ricavi del gambling online sono arrivati al 37% in più nei primi sei mesi dell’anno scorso.

Ma come si spiega il boom dei casinò online? Innanzitutto, con il lockdown: l’assenza totale di gioco in agenzia ha canalizzato tutti i giocatori verso il settore online. Tra le altre tappe chiave nell’esplosione dei casinò online troviamo la produzione e lo sviluppo delle slot e dei giochi: si utilizzano le più innovative tecnologie per produrre giochi che siano a misura di utente. Che sfruttino, insomma, ogni dettaglio per coinvolgere l’utente, dalla velocità di gioco alla musica fino ai colori.

Un altro dettaglio importantissimo è l’introduzione del live streaming che aumenta l’interazione tra gli utenti e diminuisce notevolmente il gap tra il gioco online e quello su territorio. I nuovi sistemi di scrittura aiutano: il linguaggio HTML5 e le app mobile hanno fatto fare un autentico balzo in avanti, dando una svolta sul fronte del gameplay e della fluidità di gioco. E ancora: i game show, una via di mezzo tra giochi e quiz televisivi che stimolano l’utente e aumentano il tempo di permanenza sulle piattaforme di gioco.

 


Condividi l'articolo su:

Commenta l'articolo